Preloader
Widget Image

SWEETY OF MILANO SU INSTAGRAM

Title Image

ASTI D.O.C.G.

Home  /  Sponsor 2019  /  ASTI D.O.C.G.

PLATINUM

Consorzio per la tutela dell'Asti, una denominazione, tre grandi vini

Il Consorzio per la tutela dell’Asti è stato ufficialmente costituito il 17 dicembre 1932 e riconosciuto nel 1934 – inizialmente con il nome di “Consorzio per la Difesa dei Vini Tipici Moscato d’Asti Spumante e Asti Spumante” – adottando come marchio consortile il patrono di Asti, San Secondo a cavallo.

Il Consorzio opera per la tutela, la valorizzazione e la promozione dell’Asti e del Moscato d’Asti DOCG nel mondo. Per raggiungere questo obiettivo si dedica alla ricerca con studi scientifici mirati e con l’applicazione di innovazioni tecnologiche che migliorino il processo produttivo, oltre a svolgere funzioni di controllo sull’intera filiera e a vigilare sull’uso improprio del marchio del Consorzio.

La zona di origine dell’uva Moscato bianco è stata delimitata nel 1932 dal disciplinare di produzione dell’Asti docg e del Moscato d’Asti docg. Il vigneto a Moscato bianco si estende per circa 9700 ettari in un territorio che comprende 52 Comuni delle province di Alessandria, Asti e Cuneo.

Secondo i dati di luglio 2016, le realtà consorziate sono 174, divise tra 52 case spumantiere, 12 aziende viticole, 15 aziende vinificatrici, 79 aziende vitivinicole e 16 cantine cooperative, che producono oltre 80 milioni di bottiglie. L’85% della produzione dei vini tutelati dal Consorzio, l’Asti docg e il Moscato d’Asti docg, viene esportata all’estero. Il Presidente del Consorzio è Gianni Marzagalli mentre il Direttore è Giorgio Bosticco.

 

Le Funzioni del Consorzio

Nel febbraio 2012 il Consorzio ha ottenuto un importante riconoscimento (Decreto Ministeriale 1778 del 27 gennaio) da parte del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, che gli ha affidato, quale unico soggetto incaricato, lo svolgimento di importanti funzioni previste dalle leggi che regolano la produzione dei vini tutelati come:

  1. Espletare attività di assistenza tecnica, di proposte e di studio di valutazione economico congiunturale finalizzate alla valorizzazione della Denominazione
  1. Tutelare e salvaguardare la Denominazione da abusi, atti di concorrenza sleale e contraffazione
  1. Esercitare nei confronti di tutti i soggetti inseriti nei sistemi dei controlli della Denominazione le funzioni di tutela, promozione valorizzazione, informazione del consumatore e cura generale degli interessi della denominazione
  1. Attuare politiche di governo dell’offerta al fine di contribuire a un migliore coordinamento dell’immissione sul mercato della Denominazione, previa consultazione dei rappresentanti di categoria
  1. Definire piani di miglioramento della qualità del prodotto
  1. Agire in tutte le sedi giudiziarie e amministrative, in Italia e all’estero, per la tutela e la salvaguardia della Denominazione e per la tutela degli interessi e diritti dei produttori
  1. Svolgere azioni di vigilanza da espletare prevalentemente nella fase del commercio

 

La “Casa dell’Asti”: Palazzo Gastaldi

Palazzo Gastaldi è la “Casa dell’Asti”, luogo simbolo di un territorio, di un vino e di una denominazione unici al mondo. Attualmente è sede legale del Consorzio, di cui dal 1965 al 2001 è stato anche sede operativa.

Progettato in pieno stile Liberty di fine Ottocento, conserva un’atmosfera di altri tempi con le réclame e i manifesti storici delle case spumantiere dell’Asti docg, l’angolo dedicato alle bottiglie di Moscato d’Asti docg, il dio Bacco in fine vetro colorato e lo splendido corrimano in ferro battuto che riprende i temi della vite e dell’uva.

 

Il laboratorio di analisi

Il laboratorio del Consorzio rappresenta un patrimonio per l’intero territorio, grazie alla professionalità dello staff e all’alto grado di innovazione e affidabilità dei macchinari.

Tra le sue principali attività, la verifica dell’idoneità analitica di partite di vino per le quali è stata richiesta la D.O.C.G o la D.O.C., le analisi strumentali, i controlli microbiologici, la preparazione dei campioni e lo stoccaggio di materiale. Il laboratorio, che opera nella sede distaccata di Isola d’Asti, è autorizzato al rilascio dei certificati di analisi nel settore vitivinicolo, fornisce servizi di certificazione per l’esportazione e svolge studi scientifici in collaborazione con enti di ricerca e aziende.

Torna alla pagina Sponsor